Niguarda, come ogni quartiere popolare, ha avuto in passato e ha tuttora i suoi bravi personaggi, che magari non sono divi del cinema, ma che comunque caratterizzano la vita di tutti i giorni, e che ci fa piacere ricordare facendone un breve ritratto. Molti sono personaggi "degli anni '70", quando noi della redasiun eravamo ragazzini o giu' di li', ed alcuni di loro purtroppo ormai non ci sono piu'. Ma anche a distanza di tanti anni, come non ricordare il Fasci', meccanico per eccellenza, esperto elaboratore dei motorini di tanti "supergiovani" della nostra generazione, o il mitico "Peppino" con il suo carretto di frutta e verdura, caparbiamente resistente in un mondo che marcia spedito verso i supermercati, oppure il forzuto Talamona, in grado di far esplodere le "boule" dell' acqua calda come se fossero palloncini; chi adesso ha almeno 35 anni ricordera' certamente la Celestina, storica "dama di compagnia" (non certo di lusso) del quartiere, oppure il buon Gelindo, a spasso ancor oggi per Niguarda con l' immancabile carrello del supermercato carico di masserizie, o ancora l' Albino che stazionava sempre per ore, poveretto, agli angoli delle strade; e ancora "Chiquito",  che ricopriva il ruolo di "matto del paese", ma andava in giro in macchina, con una improbabile Simca 1000, perche' aveva (non si sa come) la patente. Non siamo in grado di scrivere un ritratto preciso di molti di questi personaggi, per cui ci limitiamo a ricordarli; quelli che pubblichiamo sono spesso soltanto degli amici, che vogliamo salutare, e che speriamo non se ne abbiano a male se magari li prendiamo un po'  per il culo: noi della redasiun siamo un po' bigoli, ma lo facciamo senza cattiveria.

personaggi pubblicati:

Il Grattoski

Il Barlaam

La Farmacista

Talamona

NB. L'articolo davanti ad un nome proprio ammesso dal dialetto Niguardese

Turna al'Om Peig